Several corpus studies have found evidence “the masculine rule” in English texts: it consists in the use of grammatically masculine nouns and pronouns words to refer to both men and women. As clarity and precision are key objectives in legal language, in recent years there have been drafting reforms throughout the English-speaking world to promote a fairer gender representation in legal texts, in the name of equality before the law and as a way to fight discrimination against women. The general principle that has been embraced in English legislative drafting is gender-neutrality. However, the implementation of this principle has taken different forms in different English-speaking countries and international organisations. The present contribution aims to investigate this issue in relation to the English used in European Commission directives and in the related UK national measures that transpose such directives into domestic law.

Diversi studi di corpora hanno dimostrato l'esistenza della "masculine rule" nei testi in lingua inglese: consiste nell'uso di sostantivi e pronomi di genere grammaticale maschile per riferirsi sia a uomini che donne. Poiché la chiarezza e la precisione sono obiettivi fondamentali nel linguaggio giuridico, in anni recenti sono state fatte delle riforme nel mondo anglofono per promuovere una rappresentazione di genere più equa nei testi giuridici, in nome dell'uguaglianza di fronte alla legge e per lottare contro la discriminazione nei confronti delle donne. Il principio generale adottato nella stesura dei testi legislativi in lingua inglese è la neutralità di genere. Tuttavia, l'applicazione di tale principio ha preso forme diverse nei vari paesi anglofoni e nelle organizzazioni internazionali. Il contributo ha l'obiettivo di approfondire questo tema in rapporto alle varietà di inglese utilizzate nelle direttive della Commissione europea e nelle relative leggi di trasposizione nazionale nel Regno Unito.

Gender and language in English directives and UK national transposition measures

SANDRELLI A
2018-01-01

Abstract

Diversi studi di corpora hanno dimostrato l'esistenza della "masculine rule" nei testi in lingua inglese: consiste nell'uso di sostantivi e pronomi di genere grammaticale maschile per riferirsi sia a uomini che donne. Poiché la chiarezza e la precisione sono obiettivi fondamentali nel linguaggio giuridico, in anni recenti sono state fatte delle riforme nel mondo anglofono per promuovere una rappresentazione di genere più equa nei testi giuridici, in nome dell'uguaglianza di fronte alla legge e per lottare contro la discriminazione nei confronti delle donne. Il principio generale adottato nella stesura dei testi legislativi in lingua inglese è la neutralità di genere. Tuttavia, l'applicazione di tale principio ha preso forme diverse nei vari paesi anglofoni e nelle organizzazioni internazionali. Il contributo ha l'obiettivo di approfondire questo tema in rapporto alle varietà di inglese utilizzate nelle direttive della Commissione europea e nelle relative leggi di trasposizione nazionale nel Regno Unito.
2018
978-3-7329-0349-8
Several corpus studies have found evidence “the masculine rule” in English texts: it consists in the use of grammatically masculine nouns and pronouns words to refer to both men and women. As clarity and precision are key objectives in legal language, in recent years there have been drafting reforms throughout the English-speaking world to promote a fairer gender representation in legal texts, in the name of equality before the law and as a way to fight discrimination against women. The general principle that has been embraced in English legislative drafting is gender-neutrality. However, the implementation of this principle has taken different forms in different English-speaking countries and international organisations. The present contribution aims to investigate this issue in relation to the English used in European Commission directives and in the related UK national measures that transpose such directives into domestic law.
legislative language
masculine rule
gender neutrality
corpus
Eurolect
linguaggio legislativo
regola del maschile
neutralità di genere
corpus
Euroletto
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.14090/1968
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact